giovedì 18 maggio

18 Maggio 2017

La stagione delle visite al Castello di Brolio è già ricominciata dalla metà di marzo ma, solo da pochi giorni, una novità.

A pochi passi dall’ingresso del Castello, c’è una piccola costruzione, oggi biglietteria, un tempo falegnameria, che ospita, fra le altre cose, una serie di fotografie scattate da Francesco Ricasoli a Brolio. Queste immagini rappresentano la sintesi degli scatti più belli dal 2013 a oggi, vale a dire da quando l’autore ha iniziato a usare Instagram.

Mi piacciono le immagini, le fotografie, raccontano tante storie. E’ il motivo per cui, tra i tanti social network in piena epoca 2.0, l’unico che mi ha catturato è proprio Instagram, con la sua immediatezza, con la sua facilità di comunicare (anche) il Bello. Sono nato a Brolio e cresciuto a Firenze dove il segno del Benfatto e delle Proporzioni non è certo lasciato al caso. Non si può rimanere insensibili a tutto questo, almeno, io non ci riesco. Quando la fotografia analogica andava per la maggiore, ho fatto per tanti anni il fotografo professionista e, giunto il momento di occuparmi dell’azienda di famiglia, ho interrotto tutto, per riprendere in mano l’obiettivo solo più di recente. A differenza dei tempi passati, non l’ho fatto con la macchina fotografica ma con un telefono, e con la facilità di utilizzare il digitale quasi come un prolungamento della mia mano, o meglio del mio occhio, ho ricominciato a cogliere l’inquadratura, la composizione, con una semplicità sorprendente. Ho iniziato a divertirmi, continuando a farmi affascinare dal Bello, e a immaginare tante storie che celano gli scatti che scorrono veloci sul social che mi fa tanto sorridere. (FR)

Abbiamo pensato di mettere in vendita 18 tra le immagini più significative, in una tiratura limitata di 50 copie su carta cotonata, firmate e numerate dall’autore. Le trovate proprio in quella piccola costruzione che è la biglietteria del Castello di Brolio.

  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Twitter