giovedì 9 novembre

9 Novembre 2017

È un altro degli appuntamenti fissi, quello con l’olio nuovo, per la prima fettunata della stagione!

Una sorta di rito, dal sapore autunnale, quasi propiziatorio per una stagione avvolgente, da trascorre in casa, col camino acceso e i profumi che si diffondono e che sanno di domeniche di pioggia. È così che siamo abituati, è così che immaginiamo ogni anno l’arrivo dell’olio nuovo.

Quest’anno, il grande problema della siccità aveva fatto temere il peggio anche sulle olive. Solo all’inizio di ottobre, dal Consorzio Olio DOP Chianti Classico, arrivavano però comunicazioni confortanti, da applicare poi alle singole situazioni.
(…) le olive pur non apparendo particolarmente mature dal colore, hanno una bassa resistenza dinamometrica al distacco che quindi ci fa pensare (con ragionevole certezza!) che potrebbero cadere prima del previsto. Lo stress climatico che hanno dovuto sopportare, ha senz’altro accelerato i processi di maturazione fisiologica rispetto a quella tecnologica e quindi il consiglio è di iniziare la raccolta al più presto! Come sempre a tutte queste comunicazioni che devono essere necessariamente generiche, segue l’invito di fare le verifiche nella propria azienda. Chi ha oliveti inerbiti, a nostro avviso deve iniziare la raccolta prima di quelli che invece lavorano i terreni e che magari, quest’anno hanno effettuato più di un passaggio (ottima scelta tecnica!), nel periodo estivo. Le poche notizie di resa che abbiamo su olive del nostro territorio sono confortanti per essere l’inizio di ottobre: intorno all’11-12%! (…)

I nostri due oli extra vergine del Chianti Classico DOP del raccolto 2017, il Castello di Brolio Monocultivar Frantoio e il Castello di Brolio Classico, sono entrambi disponibili presso la nostra Enoteca.

Vi aspettiamo!

  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Twitter